SPEDIZIONE GRATUITA per ordini superiori a 69€ altrimenti 7,90€

Non hai articoli nel carrello.

Non hai articoli da confrontare.

Ricerca

OFFERTA SPECIALE! Confezione 6 bottiglie - Prosecco Extra Dry D.O.C. Treviso e Cabernet IGT

OFFERTA SPECIALE! Confezione 6 bottiglie - Prosecco Extra Dry D.O.C. Treviso e Cabernet IGT

Prezzo di listino: € 37,80

Prezzo speciale € 30,52

Disponibilità: Prodotto in Esaurimento. Acquistalo Ora!




La confezione contiene:


3 bottiglie di Prosecco Extra Dry D.O.C. Treviso
3 bottiglie di Cabernet IGT 

Scheda Tecnica

Ulteriori informazioni

Descrizione

Portico

AdB_Fronte_80x50_150414:Layout 1Uve: Glera, vitigno autoctono dell’Italia Nord Orientale
Tipologia: vino spumante metodo Martinotti
Esposizione: sud-ovest, nord-est
Prima annata: 2000
Tenore d’alcool: 10,5%
Durata del vino prevista: 18/24 mesi
Temperatura di servizio: 7/9°Co
 


Un vitigno antico e italiano.

Le uve destinate alla produzione di Prosecco Extra Dry DOC provengono dal Glera, un vitigno autoctono dell’Italia nord orientale, noto fin dai tempi dei Romani e citato per la prima volta dal Giornale d’Italia nel 1772. Si tratta di un vitigno a bacca bianca con tralci color nocciola, che produce grappoli grandi e lunghi, con acini giallo-dorati. La sua coltivazione prevede, oltre all’orientamento verticale dei germogli e all’eliminazione di quelli in soprannumero, anche interventi di cimatura e legatura per ottenere un microclima adatto all’accumulo di sostanze aromatiche sulla bacca.


Il metodo produttivo.

La vendemmia delle uve avviene nelle prime settimane di settembre, quando la maturità organolettica (zuccheri, acidità e sostanze aromatiche) è ottimale per la produzione di spumanti e frizzanti Prosecco DOC: in questa fase va prestata la massima attenzione per conservare l’integrità degli acini ed evitare fermentazioni spontanee.

La vinificazione, in bianco, è avviata con lieviti selezionati, che trasformano gli zuccheri presenti nell’uva in alcol e CO2. Questa attività di fermentazione dura circa 15/20 giorni ad una temperatura non superiore ai 18°C, per preservare i profumi più delicati dell’uva di partenza. La spumantizzazione, eseguita con il metodo Martinotti, avviene in grandi recipienti a tenuta di pressione. È qui che il vino, grazie alla seconda fermentazione, acquista le famose bollicine.

 

 

Chiostro

Uve: Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc
Esposizione:  sud-ovest, nord-est
Prima annata: 1974
Tenore d’alcool: 13%
Temperatura di servizio consigliata: 12/14°
Durata del vino prevista: 5 – 6 anni.
 
 


Il metodo produttivo

Vendemmiato a mano. Vinificazione in rosso classica. La fermentazione avviene a temperatura controllata ad opera di lieviti selezionati, in serbatoi di acciaio termocondizionati.  Al termine della fermentazione alcolica il vino rimane per un adeguato periodo di tempo a contatto con i lieviti e le bucce.

Degustazione

Portico

Il carattere versatile di questo vino lo rende perfetto anche per esplorare nuovi orizzonti gastronomici: dalla cucina tailandese a quella giapponese, per accompagnare sushi, sashimi, frutti di mare e crostacei, un compagno ideale per i piatti che vengono da tutto il mondo.

 

 

Chiostro

è ottimo come vino da tutto pasto, leggero e intenso insieme. A tavola può essere gustato con primi piatti a base di pomodoro, con carne rossa, arrosti, brasati e filetti, ma anche con minestre e zuppe di legumi ricche e saporite. Irresistibile con i formaggi non troppo stagionati.